ESG nella gestione della catena di fornitura

Unipol si impegna a rispettare standard elevati e si aspetta che tutti i fornitori aderiscano a standard lavorativi, ambientali ed etici simili, contribuendo allo sviluppo economico sostenibile.

Per contribuire a mantenere questi standard, viene chiesto di aderire sia in fase di stesura di contratto di fornitura che di candidatura All’Albo Fornitori, al nostro Codice di Condotta dei Fornitori (CdCF).

Codice di Condotta

Il Codice delinea cosa Unipol si aspetta dai fornitori in materia di tutela dei diritti umani e dei lavoratori, protezione dell’ambiente e lotta alla corruzione e prevede – tra gli altri aspetti – il diritto in capo a Unipol di controllare processi e strutture del fornitore per verificarne la conformità, nonché di intraprendere meccanismi sanzionatori nel caso in cui questi perseveri nella sua mancanza di conformità al CdCF. Ai fornitori, ad eccezione delle Pubbliche Amministrazioni e dei liberi professionisti lavoratori autonomi ordinistici e non, è richiesto di firmare il CdCF alla sottoscrizione o al rinnovo del contratto.

Selezione e Valutazione

Il Portale Fornitori è lo strumento attraverso cui gli stessi vengono censiti, selezionati e monitorati, con un’ottica integrata che prende in considerazione caratteristiche economico-finanziarie e tecnico-organizzative, informazioni a garanzia della conformità normativo-giuridica, nonché approfondimenti sulla modalità di presidio dei temi ESG e l’impegno per la sostenibilità. Questi standard come il CdCF sono integrati nel nostro processo di selezione dei fornitori a cui è applicato un approccio basato sul rischio per valutare le prestazioni e la conformità a questi standard minimi e ai comportamenti virtuosi.

Processi di audit

Unipol ha il diritto di controllare processi e strutture del fornitore per verificarne la conformità, nonché di intraprendere meccanismi sanzionatori nel caso in cui questi perseveri nella mancata conformità al CdCF o ad altre policy aziendali.

Partnership per creare valore condiviso

L’approccio risk based è accompagnato da interventi in logica di partership volti a generare impatti positivi in termini di sostenibilità soprattutto nelle aree di approvvigionamento più critiche come sistemi e servizi IT, servizi di struttura e logistica, progetti immobiliari, manutenzioni edili.
Attraverso l'impegno e l'allineamento dei piani d'azione, i nostri fornitori sono incoraggiati ad apportare cambiamenti positivi alle loro attività e ai loro prodotti, a beneficio di tutta la società e dell'ambiente.

Nei documenti di rendicontazione di Sostenibilità, il Gruppo presenta regolarmente una selezione delle attività di approvvigionamento responsabile. (Scopri di più nel Bilancio di Sostenibilità 2021 Unipolsai e nel Bilancio Consolidato integrato 2021 Unipol Gruppo)

Contenuti correlati

Iniziative Istituzionali

Creazione Valore condiviso

Politica di Sostenibilità

Bilancio esercizio in corso