Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo (MOG)

Nell’ottica di un sistema strutturato e organico di prevenzione, dissuasione e controllo ogni società del Gruppo ha provveduto a adottare un proprio Modello rispettando le linee guida della Capogruppo.

Ai sensi del Decreto Legislativo n. 231/2001, il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo (MOG) è un sistema strutturato ed organico di prevenzione, dissuasione e controllo, finalizzato:

  • a sviluppare nei soggetti che, direttamente o indirettamente, operano nell'ambito di attività sensibili (amministratori, dirigenti, dipendenti e collaboratori), la consapevolezza di poter commettere un reato;
  • ad escludere o delimitare la responsabilità amministrativa della Società.

Il Modello, che è stato da ultimo aggiornato dal Consiglio di Amministrazione del 17 dicembre 2020, è strutturato in una "Parte Generale" e in singole "Parti Speciali", predisposte per le diverse categorie di reato contemplate nel Decreto. La "Parte Generale" contiene un'introduzione dedicata al Decreto e alla sua applicabilità all’ambito di operatività della Società, nonché le regole ed i principi generali del Modello. Le "Parti Speciali" illustrano le norme relative alle varie categorie di reati, l'esemplificazione delle condotte, le attività sensibili all'interno della Società e gli strumenti di controllo adottati da quest’ultima.

Il compito di vigilare sul funzionamento e sull'osservanza del MOG e di curarne l'aggiornamento è stato affidato ad un Organismo di Vigilanza (OdV), composto da tre membri del Comitato Controllo e Rischi, consiglieri non esecutivi indipendenti, e da ulteriori due membri rappresentati dai titolari della Funzione Audit e della Funzione Compliance and Anti-Money-Laundering.

Ultimo aggiornamento:05 Gen 2021