Mobility

Il Gruppo Unipol è il primo in Italia nel business Auto, con circa 9 milioni di polizze auto; quello della mobilità rappresenta quindi un ambito in cui il Gruppo può creare un impatto particolarmente significativo.

La principale leva per la creazione di valore condiviso in questo campo è la telematica, di cui Unipol è leader europeo con oltre 4 milioni di scatole nere Unibox installate presso i propri clienti.

Grazie alla forte diffusione dei dispositivi telematici Unipol genera valore sociale rendendo possibile una migliore comprensione del rischio nell'area in cui circolano le vetture con a bordo questi dispositivi. Una mappatura precisa dell’andamento del traffico generato da auto aventi a bordo la black–box permette a Unipol non solo di calcolare prezzi bilanciati rispetto al profilo di rischio, ma anche di ubicare punti di servizio più efficienti e di avere una maggiore conoscenza del territorio dove si possono identificare percorsi ritenuti critici a livello di viabilità. L’impiego della telematica genera quindi benefici per il Gruppo, i clienti, la comunità, quali ad esempio:

  • la dissuasione di comportamenti fraudolenti, che hanno impatto negativo sulla totalità degli assicurati portando all’aumento delle tariffe;
  • la maggiore sicurezza in caso di sinistro, con assistenza immediata e invio carro attrezzi ove opportuno;
  • la promozione di comportamenti sostenibili dal punto di vista ambientale, attraverso polizze pay-per-use che prevedono sconti in funzione dei km percorsi.

L’utilizzo della telematica rende poi disponibili per l’azienda, in forma aggregata e completamente anonima (quindi senza alcun impatto sulla privacy dei clienti), dei veri e propri Big Data sui comportamenti di mobilità delle persone, che possono essere impiegati in partnership con gli attori pubblici per definire promuovere modelli di sviluppo sostenibile delle città basati su un uso innovativo della IoT. Il Piano Strategico 2019–2021 ha definito l’impegno del Gruppo a sviluppare progettualità in questo ambito.