Analisi di Materialità

Il Bilancio Integrato del Gruppo Unipol è focalizzato sui temi di maggior rilevanza per il core business del Gruppo e per i suoi stakeholder, così come richiesto dalla normativa in materia (D. lgs. 254/16).

L’individuazione dei temi più rilevanti, quelli su cui si concentrano, da un lato, gli interessi e le aspettative degli stakeholder nei confronti del Gruppo e, dall’altro, le priorità strategiche dell’Alta Direzione, è frutto del processo di analisi di materialità, che nella visione del Gruppo Unipol è strettamente legata e influenzata dai processi di pianificazione strategica. In concomitanza con l’elaborazione del Piano Strategico 2019 – 2021 “Mission: Evolve” è stata quindi realizzata una nuova analisi, che sarà alla base della rendicontazione di carattere non finanziario per il triennio di svolgimento del Piano. I riferimenti metodologici che hanno guidato il processo di analisi di materialità sono i “Sustainability Reporting Standards” della Global Reporting Initiative, le linee guida dell’IIRC e gli Orientamenti sulla comunicazione di informazioni di carattere non finanziario della Commissione Europea.
L’analisi di materialità è articolata nelle seguenti fasi:

Individuazione dei temi rilevanti
I temi rilevanti vengono mappati considerando una pluralità di input esterni e interni a Unipol; tra queste ultime particolare attenzione è rivolta ai risultati dell’Osservatorio per il monitoraggio e la gestione dei rischi emergenti e reputazionali del Gruppo. Nell’ambito di tale Osservatorio sono analizzate fonti documentali interne al Gruppo e fonti esterne a livello di settore per il contesto italiano. L’esame delle fonti esterne, condotto con il supporto dell’Università di Bologna secondo la metodologia dei meeting point, prevede anche la valutazione dei trend globali di riferimento in un arco temporale di 5 anni.

Identificazione dei temi prioritari

L’ordine di priorità dei temi è definito secondo due dimensioni:

  1. la valutazione della rilevanza strategica dei temi per il Gruppo, definita considerando modello aziendale, strategia e rischi principali, nonché impatto delle attività di Unipol, è stata finalizzata attraverso interviste individuali ai responsabili delle Direzioni Centrali di Unipol Gruppo e di UnipolSai e validata dall’Amministratore Delegato e Group CEO;
  2. la rilevanza per gli stakeholder, definita considerando principali questioni settoriali, politiche pubbliche e stimoli normativi, è stata finalizzata grazie ad attività di ascolto dei portatori d’interesse del Gruppo volte a raccogliere interessi e aspettative delle parti interessate. A questo fine il Gruppo ha realizzato nel 2019 un articolato percorso di ascolto che ha coinvolto i clienti corporate (attraverso interviste) e retail (tramite survey), i dipendenti e gli agenti (con focus group), i rappresentanti delle organizzazioni che costituiscono i Consigli Regionali Unipol (con la compilazione di questionari), i fornitori e gli opinion leader (attraverso interviste).

 Matrice di materialità

 

Matrice di materialità Unipol