Bilancio e Risultati

Contenuti delle informazioni non finanziarie

arrow

Le politiche e le azioni del Gruppo Unipol contribuiscono agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

La scelta di integrare la Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario (DNF), ai sensi del Decreto 254/2016, nella “Relazione Annuale Integrata” (o “Bilancio Integrato”) mira a renderla parte di un processo di miglioramento continuo, ben oltre la mera compliance a disposizioni normative. In linea con le migliori prassi internazionali, al fine di verificare la conformità della DNF rispetto a quanto richiesto dal Decreto e ai “Sustainability Reporting Standards” emanati nel 2016 dalla Global Reporting Initiative (GRI) e utilizzati secondo l’approccio “GRI Referenced”, la relazione annuale integrata è sottoposta ad un processo di limited assurance secondo lo standard ISAE3000. Inoltre, per la rendicontazione delle informazioni connesse al tema del cambiamento climatico si fa riferimento alle Raccomandazioni pubblicate a giugno 2017 dalla Task Force on Climate-related Financial Disclosures (TCFD), nonché alle “Guidelines on reporting climate-related information” della Commissione Europea, come ulteriore supporto nella rendicontazione di un ambito che assume sempre più rilevanza e complessità a fronte delle crescenti aspettative degli stakeholder.

Consulta la tabella per approfondire la collocazione dei contenuti non finanziari e come le politiche e le azioni del Gruppo Unipol supportano il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU.

Consulta la tabella

Come creiamo valore per i nostri stakeholders

Valore generato e distribuito Unipol

Il “Valore economico diretto generato” (14.203 €ml) è determinato dai ricavi di vendita (premi di competenza netti e proventi finanziari netti), derivanti dal Conto Economico Consolidato di Gruppo.

Archivio Bilanci