Bilancio e Risultati

Contenuti delle informazioni non finanziarie

arrow

Le politiche e le azioni del Gruppo Unipol contribuiscono agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

Unipol Gruppo ha scelto di integrare la Dichiarazione Non Finanziaria (DNF), ai sensi del Decreto 254/2016 nel modello complessivo con cui l’organizzazione pianifica, sviluppa e gestisce le proprie attività per renderla parte di un processo di miglioramento continuo, piuttosto che di mera compliance ad una esigenza normativa. In linea con le migliori prassi internazionali, al fine di verificare la conformità della DNF rispetto a quanto richiesto dal Decreto e ai “Sustainability Reporting Standards” emanati nel 2016 dalla Global Reporting Initiative (GRI) e utilizzati secondo l’approccio “GRI Referenced”, la relazione annuale integrata è sottoposta ad un processo di limited assurance secondo lo standard ISAE3000. Inoltre, per la rendicontazione delle informazioni connesse al tema del cambiamento climatico si fa riferimento alle Raccomandazioni pubblicate a giugno 2017 dalla Task Force on Climate-related Financial Disclosures (TCFD), nonché alle “Guidelines on reporting climate-related information” della Commissione Europea di recente pubblicazione (giugno 2019), come ulteriore supporto nella rendicontazione di un ambito che assume sempre più rilevanza e complessità a fronte delle crescenti aspettative degli stakeholder.

Consulta la tabella per approfondire la collocazione dei contenuti non finanziari e come le politiche e le azioni del Gruppo Unipol supportano il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU.

Consulta la tabella

Come creiamo valore per i nostri stakeholders

Valore generato e distribuito Unipol

Archivio Bilanci