LIBERA - Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie

Logo Libera

Da oltre dieci anni Unipol sostiene Libera, l'associazione costituita nel 1995 per affermare i principi e la cultura della legalità contro la criminalità organizzata, per promuovere lo sviluppo economico e la coesione sociale.

L’impegno di Unipol si concretizza in alcuni progetti chiave:

  • Le campagne “Un euro per polizza e conto corrente”, grazie alle quali vengono versati fondi a supporto della nascita di nuove cooperative che operano su beni confiscati alle mafie, dove gestiscono soprattutto terreni agricoli per produrre prodotti biologici a marchio “Libera Terra”. Nell’arco di 10 anni, attraverso le campagne “Un euro per ogni nuova polizza in convenzione con le Organizzazioni Socie e per ogni nuovo conto corrente bancario” sono stati destinati quasi 2 milioni di euro alle cooperative di Libera.
  • I finanziamenti agevolati alle cooperative  aderenti al Consorzio Libera Terra Mediterraneo. Da ricordare il sostegno finanziario alla cooperativa “Calcestruzzi Ericina”, un’attività confiscata alla mafia del trapanese,  tramite un finanziamento ventennale di 700mila euro, senza interessi e senza garanzia concesso dalla Banca Unipol per la costruzione di un nuovo impianto di riciclaggio inerti. Oggi fanno parte della cooperativa sei soci, già lavoratori dell’azienda prima del sequestro, e dai silos “verdi” della nuova “Ericina Libera” esce cemento ecologico, in parte frutto del recupero della materia prima dalle macerie di demolizione.
  • La partecipazione all’Agenzia Cooperare con Libera Terra che supporta sul piano professionale le cooperative.
  • La sensibilizzazione presso i dipendenti di tutte le società del Gruppo attraverso l’organizzazione annuale, sostenuta dal Circolo dei dipendenti Unipol Bologna, di un Gruppo d’Acquisto Solidale per l’acquisto dei prodotti e attraverso l’esperienza di dei campi di volontariato E!State Liberi
  • Il supporto a LiberaIdee, la campagna itinerante lungo tutta la penisola per mappare le presenze di criminalità di stampo mafioso ed episodi di corruzione e ricercare e far conoscere le realtà che ogni giorno promuovono il valore della legalità. Fine ultimo del percorso è far crescere il movimento antimafia e anticorruzione e dare nuovi stimoli alla creazione di luoghi di aggregazione e di relazioni tra le persone protagoniste del cambiamento che si vuole realizzare sui nostri territori, contro le mafie e la corruzione.
  • Il continuo e costante sostegno da parte della Fondazione Unipolis all’attività dell’associazione Libera nelle iniziative più importanti, tra cui: la Giornata Nazionale della Memoria e dell’impegno contro la mafia, l’organizzazione dei Master in gestione dei beni confiscati, l’iniziativa Libero Cinema in Libera Terra festival itinerante che porta il cinema nei paesi, la Carovana internazionale antimafie e Contromafie.

La partnership Unipol/Libera non si limita quindi al finanziamento delle cooperative che operano sui beni confiscati, ma contribuisce allo sviluppo culturale, sociale ed economico dei luoghi oppressi dalle mafie, operando sulla base dei valori dell’identità locale di ciascun luogo e della solidarietà tra comunità anche lontane.