Rischi

Con l’aggiornamento della Politica di gestione dei rischi nel 2019 i rischi ESG sono stati integrati nell'ERM Management Framework del Gruppo.

La Politica dettaglia sette principali ambiti di rischio ESG, tra cui il cambiamento climatico, cui viene riservata primaria attenzione e che viene gestito lungo la catena del valore, con particolare riferimento alle attività di sottoscrizione e di investimento.

Il Tavolo Rischi ESG interfunzionale, un gruppo di lavoro operativo composto dalle Funzioni Sustainability, Risk Management, Audit e Compliance, ha definito una mappatura di dettaglio dei rischi connessi al cambiamento climatico, identificati come segue:

Tipologia di rischioRischioOrizzonte temporale*
Cambiamento climatico – Rischi fisici Incremento del rischio tecnico e del rischio di credito a causa dell'aumento della frequenza e gravità dei sinistri legati alle conseguenze del cambiamento climatico (rischi fisici acuti e cronici) Medio termine
Mancata assicurabilità dei rischi legati al clima per una scarsa resilienza della società Medio termine
Danni a proprietà e beni del Gruppo e Rischio di business continuity per i siti e le agenzie del Gruppo / relativi all'interruzione della catena di approvvigionamento (rischio operativo) Medio termine
Diminuzione di valore del portafoglio immobiliare correlata all'esposizione al rischio climatico, con particolare riferimento alle proprietà turistiche (rischio finanziario)
Cambiamento climatico - Rischi di transizione Diminuzione del valore del portafoglio di attività di investimento relativamente a imprese non rispondenti alle aspettative in merito al percorso di transizione verso un'economia a basse emissioni di CO2 (rischio finanziario) Medio termine
Impatto negativo sulla reputazione per la sottoscrizione di contratti di assicurazione e l'investimento in imprese il cui percorso di transizione verso un'economia a basse emissioni di CO2 sia ritenuto insufficiente dagli stakeholder (rischio reputazionale) Breve termine

Il Gruppo declina i presidi dei rischi ESG, tra cui il cambiamento climatico, nell’ambito delle singole categorie di rischio attuale, in modo da gestirli in tutte le fasi del processo di creazione del valore e di mitigare l’insorgenza di eventuali rischi reputazionali connessi ai rischi ESG. Tali presidi sono volti anche a prevenire la concentrazione di esposizioni verso aree e/o settori significativamente esposti ai rischi ESG .