Modello di Business bancario

Il Piano Industriale prevede per Unipol Banca  un programma di iniziative articolato in tre direttrici: il rilancio dei ricavi commerciali core, l’ottimizzazione dei costi e la divisionalizzazione della gestione dei crediti deteriorati o a rischio deterioramento (già implementata a fine 2015).

Input capital

Know-how del business e della tecnologia per la definizione dei prodotti.
Consolidato network di partner della filiera di servizi integrati.
Espansione dei canali distributivi 269 filiali bancarie.
Software e applicativi avanzati. Raggiungimento di posizioni di eccellenza nell’ambito del processo di digitalizzazione.
Erogazione del credito. € 134 mln finanziamenti in essere a valenza ESG. € 4,4 mln per nuove cooperative a valenza sociale.
FABBRICA PRODOTTI SVILUPPO E GESTIONE CANALI DISTRIBUTIVI CLIENTI: • Depositi •Titoli obbligazionari GESTIONE DEL CREDITO Realizzazione della divisione Special Credit per la gestione del credito deteriorato GESTIONE DEL PORTAFOGLIO SPECIAL CREDIT INTERBANCARIO Impieghi Raccolta EROGAZIONE DEL CREDITO FINANCE (TITOLI) INTERBANCARIO
Nuovi prodotti 128 nuovi prodotti, servizi, iniziative  e attività realizzate
Benefici da network integrato 93,2% tasso di retention clienti bancari e assicurativi.
Rete efficiente  in un modello multicanale integrato My Unipol Banca e app “My” per dispositivi mobili
Innovazione dei processi commerciali. 9.213 clienti online.
Innovazione di strumenti  per il Business. 40% di clienti utilizzano home banking. 49.345 contratti  sottoscritti con Firma Elettronica avanzata ( FEa).
Soddisfazione clienti. 846 reclami gestiti nel 2016. 478 reclami respinti nel 2016

Output capital