Riqualificazione energetica

Tra i primi operatori immobiliari in Italia per entità del patrimonio, miriamo a migliorare continuamente gli standard di qualificazione degli immobili.

Integriamo i nostri standard con le best practices in ambito Energy Efficiency al fine di ridurre l’impatto ambientale delle attività gestite.

Per raggiungere tale scopo, abbiamo avviato un percorso virtuoso di certificazione della gestione dei consumi di tutti gli edifici di proprietà del Gruppo secondo lo standard ISO 50001, ottenendo la certificazione per 17 edifici.

Per gli edifici certificati sono stati sottoscritti obiettivi quantitativi di riduzione dei consumi per il 2015, che hanno impegnato il Gruppo a ridurre del 2% i consumi di energia elettrica e termica rispetto al 2014.

Nell’ambito delle attività previste dalla certificazione, in seguito alle Diagnosi Energetiche effettuate nel 2014 sui primi tre siti di Bologna via Stalingrado 37 (Porta Europa), e via Stalingrado 45 e 53, e di San Donato Milanese via dell’Unione Europea 3 (E-Tower), partendo dalle proposte di efficientamento energetico in esse contenute, sono stati effettuati interventi sulle tecnologie esistenti che favoriranno il raggiungimento degli obiettivi ISO 50001.

A questi obiettivi, che vengono verificati annualmente dall’ente certificatore, si sommano quelli di riduzione delle emissioni di CO2 direttamente collegati e che sono riportati nel Piano di Sostenibilità. L’obiettivo di risparmio previsto in percentuale per il 2016 si conferma del 2%, sia per i consumi elettrici che per quelli termici.

L’efficienza energetica è un tema che viene presidiato in modo preciso e strutturato già da molti anni in Unipol: sono state avviate misure  di governo e controllo dei consumi che garantiscono trasparenza e capacità di monitoraggio costante. In particolare, nel 2015 è proseguito il percorso per certificare la gestione dei consumi di tutti gli edifici di proprietà del Gruppo secondo lo standard ISO 50001, ottenendo la certificazione per 17 edifici. Per gli edifici certificati sono stati sottoscritti obiettivi quantitativi di riduzione dei consumi per il 2015, che hanno impegnato il Gruppo a ridurre del 2% i consumi di energia elettrica e termica rispetto al 2014. Nell’ambito delle attività previste dalla certificazione, in seguito alle Diagnosi Energetiche effettuate nel 2014 sui primi tre siti di Bologna via Stalingrado 37 (Porta Europa),  e via Stalingrado 45 e 53, e di San Donato Milanese via dell’Unione Europea 3 (E-Tower), partendo dalle proposte di efficientamento energetico in esse contenute, sono stati effettuati interventi sulle tecnologie esistenti che favoriranno il raggiungimento degli obiettivi ISO 50001.